MODIFICHE AL 30/11/2019

Modulo di generazione file xml fattura elettronica :
viene aggiunto l’anno di emissione della fattura al tag xml “Numero” per evitare doppioni con l’anno precedente.
I riferimenti delle dichiarazioni di intento non sono piu’fissi ma vengono presi dalla descrizione dei codici iva.

Anagrafica aziende :
Sono stati inseriti in pagina 2 i flag DATA COMPETENZA IVA
(valori: A=AUTOMATICA – M=MANUALE – vuoto=MANUALE) e
TIPO STAMPA REG. IVA (valori: C=COMPETENZA – N=NORMALE – vuoto=NORMALE).

Causali contabili (estensione) :
Contiene 12 campi aggiuntivi CONTO-SEGNO CONTO-DARE AVERE per poter gestire causali contabili complesse.

Tabella codici pagamento :
E’ stato inserito il campo NON GENERA SCADENZE per poterutilizzare pagamenti che pur essendo riportati in fattura non
creano nessuna scadenza (es.: PAGAMENTO EFFETTUATO).

Altre modifiche che trovate di seguito documentate.

PROGRAMMI MODIFICATI

– ANA001 : Gestione anagrafica aziende.
Sono stati inseriti in pagina 2 i flag DATA COMPETENZA IVA
(valori: A=AUTOMATICA – M=MANUALE – vuoto=MANUALE) e TIPO
STAMPA REG. IVA (valori: C=COMPETENZA – N=NORMALE – vuoto=
NORMALE).
N.B.: il flag per i registri iva non e’ ancora attivo.

– ANA524 : Stampa ABC clienti.
I valori vengono sempre ricalcolati leggendo i movimenti
contabili invece di essere prelevati dai saldi clienti.

– APE001 : Azzeramento files per nuovo esercizio.
Vengono inizializzate anche le chiavi secondarie dei
movimenti contabili (movkey).

– AZZPAG : Inizializzazione nuovo campo NON GENERA SCADENZA.
Da lanciare con Utilita’/Varie/Riservato.

– CEE020 : Riclassificazione piano dei conti CEE.
E’ stata allargata la maschera di lavoro.

– GEN020 : Gestione prima nota contabile.
GEN022 Vengono gestite causali contabili con fino a 22 righe di
proposta conti.
Viene gestito il flag DATA COMPETENZA IVA inserito in
anagrafica azienda.
Viene controllato che la data competenza non sia inserita
come anno precedente.
Viene gestito il tipo causale NOTA DEBITO CLIENTE.

– GEN560 : Stampa totali/denuncia iva.
Viene gestito il tipo causale NOTA DEBITO CLIENTE.

– GEN564 : Stampa totali/denuncia iva pro-rata.
Viene gestito il tipo causale NOTA DEBITO CLIENTE.

– GEN568 : Stampa totali/denuncia iva beni usati.
Viene gestito il tipo causale NOTA DEBITO CLIENTE.

– GEN575 : Stampa elenco fatture con bollo esenzione.
Viene controllato il minimo esenzione (tabella scaglioni bollo).

– GEN633 : Generazione file xml LIPE.
Viene gestito il tipo causale NOTA DEBITO CLIENTE.

– GEN900 : Ricostruzione saldi contabili.
Viene gestito il tipo causale NOTA DEBITO CLIENTE.

– ORD*.* : Tutti i programmi di visualizzazione e stampa ordini clienti.
Viene visualizzato o stampato il numero ordine del cliente
oltre al numero ordine interno.

– STA*.* : Tutte le statistiche acquistato fornitore.
E’ stato inserito il filto “da agente … a agente”.

– STA145 : Statistica acquistato per agente/articolo.
Nuovo programma.

– TAB001 : Gestione causali contabili.
Sono stati aggiunti 12 campi CONTO-SEGNO CONTO-DARE AVERE
per poter gestire causali contabili complesse.

– TAB002 : Gestione codici pagamento.
E’ stato inserito il campo NON GENERA SCADENZE per poter
utilizzare pagamenti che pur essendo riportati in fattura non
creano nessuna scadenza (es.: PAGAMENTO EFFETTUATO).

– XML102 : Modulo di generazione fattura xml.
Dal 2020 il numero documento verra’ scritto all’interno del
file come “numero/anno” per evitare rischi di numerazione
doppia con i vari portali utilizzati dai clienti.
Sono stati eliminati gli zeri davanti alle varie numerazioni
di linea o di documento.
I riferimenti delle dichiarazioni di intento non sono piu’
fissi ma vengono presi dalla descrizione dei codici iva.

MODIFICHE AL 31/08/2019

Il rilascio comprende tutte le modifiche per la fatturazione elettronica
gia’ distribuite nel corso dell’ultimo anno oltre ad altre modifiche di
minore entita’ che trovate di seguito documentate.

N.B.: E’ ora possibile integrare il documento PDF della fattura all’interno
del file xml generato.
Chi fosse interessato può contattare il centro assistenza per
la corretta configurazione.

PROGRAMMI MODIFICATI

– ANA100 : Gestione dichiarazioni di intento.
Viene controllato che il cliente sia attivo.

– ANA600 : Stampa elenco dichiarazioni di intento.
Vengono considerate le note credito nel calcolo della
situazione plafond.

– AZZCLI : Azzeramento nuovi campi anagrafica clienti.
Inizializza a zero il campo MINIMO FATTURATO.

– CALSCO : Modulo di calscolo sconto.
Modificato per calcolare lo sconto sul prezzo unitario come
richiesto dalla fatturazione elettronica.

– CES600 : Stampa registro cespiti.
E’ stata inserita la riga CESPITE CEDUTO IN DATA … per i
cespiti ceduti.

– CONFTA : Modulo di contabilizzazione fatture.
CONFAT Modificato per registrare la quarta riga relativa al
transitorio iva nel caso di emissione di autofatture con la
gestione fatture. Non viene più contabilizzato l’importo
relativo alla CASSA PROFESSIONISTI. Viene impostata la data
competenza uguale alla data fattura.

– DIS010 : Gestione distinta base.
Viene controllato che l’articolo sia attivo.

– ESIDOC : Modulo di controllo documento gia’ esistente in prima nota.
Viene controllato anche il registro iva in modo da evitare
segnalazione di documenti uguali su registri iva diversi.

– EXC005 : Esportazione clienti a Excel.
Vengono esportati anche CODICE SDI e PEC.

– GEN020 : Gestione prima nota contabile.
Viene visualizzata la partita iva del cliente/fornitore.
E’ stato inserito il bottone “XML” per l’importazione delle
fatture elettroniche fornitori (solo senza firma digitale).
E’ stata inserita la DATA COMPETENZA IVA per le fatture.

– GEN020M: Gestione prima nota contabile con modifica registrazioni
gia’ stampate su bollato.
Allineato a GEN020.

– GEN022 : Gestione dettaglio contabile (Prima nota contabile).
E’ stato inserito il bottone “Storico” per poter richiamare
la scheda contabile di un conto (solo visualizzazione).

– GEN040 : Visualizzazione storico contabile.
E’ stato inserito l’intervatto DATA COMPETENZA nei parametri.

– GEN040x: Visualizzazione storico contabile senza parametri.
Viene richiamato dalla gestione prima nota con il bottone
“Storico” dal dettaglio contabile. Visualizza i movimenti di
tutto l’esercizio relativi al conto dove si e’ posizionati.

– GEN520 : Stampa prima nota contabile.
Viene stampata la DATA COMPETENZA.

– GEN540a: Stampa storico contabile.
Viene stampata tutta la DESCRIZIONE AGGIUNTIVA del movimento
contabile.

– GEN560 : Stampa totali/denuncia IVA.
Viene gestita la DATA COMPETENZA IVA.

– GEN564 : Stampa totali/denuncia IVA (pro-rata).
Viene gestita la DATA COMPETENZA IVA.
E’ possibile gestire piu’ attivita invece delle due previste
in precedenza.

– GEN568 : Stampa totali/denuncia IVA (beni usati).
Viene gestita la DATA COMPETENZA IVA.

– GEN570 : Stampa registri IVA.
Viene gestita la DATA COMPETENZA IVA.

– GEN575 : Stampa elenco fatture con bollo esenzione.
Nuovo programma. Viene stampata la lista delle fatture emesse
che contengono un codice iva con “Dichiarazione Intento” e/o
“Bollo Esenzione”.

– GEN633 : Comunicazione trimestrale IVA.
Viene gestita la DATA COMPETENZA IVA.

– GEN634 : Comunicazione Esterometro.
Nuovo programma.
Genera il file .xml da inviare.

– GEN690 : Stampa bilancio contabile a data.
Viene data la possibilita’ di stampare il bilancio per data
registrazione contabile o per data competenza.

– GEN698 : Stampa bilancio contabile a sezioni contrapposte.
Viene data la possibilita’ di stampare il bilancio per data
registrazione contabile o per data competenza.

– GESNOT : Modulo di gestione note associate agli archivi.
Viene data la possibilita’ di fare copia e incolla.

– LETFAT : I/O fatture.
Modificato per memorizzare i riferimenti a bolle e ordini
sul dettaglio fattura.

– LETPRT : I/O tabella percentuali pro-rata.
Nuovo programma.

– MAG130 : Visualizzazione scheda articolo.
Viene visualizzata anche la descrizione dell’articolo.

– MAG523 : Stampa disponibilita’.
Viene data la possibilita’ di stampare anche gli articoli
con disponibilita’ uguale a zero.

– MAG730 : Visualizzazione storico prezzi.
Viene visualizzata anche la descrizione dell’articolo.
Sono state aumentate le righe visualizzate per pagina.

– MAG810 : Variazione codice articolo.
E’ stata aggiunta la variazione sulle offerte.

– ORD099 : Modulo di duplicazione ordini clienti/fornitori.
Viene riletta l’anagrafica in modo da riportare dati
aggiornati anche se si duplica un vecchio ordine.

– ORD982 : Modifica data evasione su ordini.
Nuovo programma. Consente di variare la data evasione di
tutte le righe di dettaglio senza modificarle una ad una.

– PDF102 : Modulo di stampa fattura.
Non genera il file xml in caso di fatturazione da bolla di
prova o generazione pdf da fattura.

– SCA130 : Visualizzazione scadenze per banca.
E’ stato inserito il bottone “Stampa Lista” che consente
di stampare direttamente dalla visualizzazione.

– SCA530a: Stampa scadenze per banca.
Modulo di stampa, richiamato da SCA130 e SCA530.

– SCA542 : Stampa scadenze per agente (in ordine di cliente).
Viene stampato il totale agente.

– SCA572 : Stampa aging scadenze fornitori.
Nuovo programma.

– SCA640 : Creazione flusso riba per banca.
Nel caso di presenza del codice fiscale lo stesso viene
utilizzato al posto della partita iva nel flusso.

– TAB001 : Gestione causali contabili.
Viene accettato il tipo documento TD20 (autofatture).

– TAB013 : Gestione tabella percentuali ritenute.
Sono stati inseriti i campi TIPO RITENUTA, CAUSALE 770,
TIPO CASSA e IVA CASSA per la fatturazione elettronica.

– TOTDCH : Modulo di controllo plafond dichiarazioni intento.
Viene controllato che il codice iva utilizzato abbia il flag
“Dichiarazioni Intento”.

– TOTFAT : Modulo di calcolo totali documento.
TOTFTA Vengono esclusi dal calcolo della ritenuta d’acconto gli
importi esenti articolo 15.

– VAR016 : Gestione percentuali pro-rata.
Nuovo programma. Richiamato dalla stampa denuncia iva
pro-rata (GEN564).

– VAR099 : Gestione codici di default.
E’ stata aggiunta la pagina 3 con i dati trasmittente e terzo
intermediario per la fatturazione elettronica.

– VEN010 : Gestione ddt clienti.
Viene richiamato VENX13 invece di VEN013 per l’evasione ordini
clienti.

– VEN100 : Gestione fatture.
Viene richiamato VENX13 invece di VEN013 per l’evasione ordini
clienti. Nelle righe di dettaglio sono stati inseriti i
riferimenti ordine e ddt per la fatturazione elettronica.

– VEN110 : Gestione fatture accompagnatorie.
Nelle righe di dettaglio e’ stato inserito il riferimento
ordini per la fatturazione elettronica.

– VEN414 : Visualizzazione fatture per cliente.
Sono stati corretti alcuni malfunzionamenti.

– VEN550 : Stampa fatture da bolla.
Vengono riportati in fattura elettronica i riferimenti ordini
e ddt.

– VEN556 : Generazione fatture da fatture pro-forma.
Viene data la possibilita’ di generare una fattura da una
pro-forma dell’anno precedente.

– VEN557 : Generazione ddt da fatture pro-forma.
Nuovo programma.

– VENX13 : Modulo di evasione ordini clienti da ddt e fattura.
Sostituisce VEN013 nel programma standard.

– WINBAN : Window anagrafica banche.
Sono state aumentate le rughe visualizzate e viene proposta
la visualizzazione in ordine di denominazione.

– WINMEN : Window menu’ delle funzioni.
Viene visualizzato un maggior numero di righe e la colonna
con il PROGR ID.

– WINPRT : Window tabella percentuali pro-rata.
Nuovo programma. Richiamato da VAR016.

– XML102 : Modulo di generazione file .xml fattura elettronica.
Nuovo programma. Richiamato da PDF102-PDF112-UTW102.

– XML218 : Modulo di importazione xml fatture fornitori.
Nuovo programma. Richiamato da GEN020.
Non vengono importati gli xml con firma digitale.

– XMLCNV : Modulo di conversione caratteri in entita’ xml.
Nuovo programma. Richiamato da XML102.
Converte i caratteri non numerici e non alfabetici nella
rappresentazione html.

Aggiornamento per Esterometro.

Per richiamare il programma : Utilità/Varie/Riservato e digitare “gen634”.

I files generati vanno nella cartella \geko\EST sul server.

Le regole di predisposizione delle anagrafiche sono le stesse dello spesometro
quindi attenzione ai codici ISO esteri che devono essere esatti.
Anche le regole di esclusione sono le stesse dello spesometro.
E’ possibile estrarre sia il file clienti che quello fornitori.
Se si sono inviate le fatture clienti in formato elettronico allo SDI con
l’apposizione della firma digitale il file clienti si può anche non comunicare.

Con decorrenza gennaio 2019 entrerà in vigore l’obbligo di invio di tutte le fatture emesse al sistema di interscambio dell’Agenzia delle Entrate così come già avviene per le fatture verso la Pubblica Amministrazione.
Registrandosi su Fisco on line è possibile provvedere autonomamente all’invio e alla susseguente conservazione sostitutiva in modo totalmente gratuito senza dover sottoscrivere contratti con nessun provider.
Devono essere richieste le credenziali del legale rappresentante che serviranno per l’accesso a tutte le funzioni del sistema.
Geko Azienda provvederà a generare in un’apposita cartella i files xml da trasmettere senza nessuna operazione aggiuntiva da parte Vostra.Vi limiterete quindi ad emettere le fatture così come fate ora.
La cartella che contiene i files xml, segue il seguente percorso :
/geko/u/azienda_anno/FattureXML/out
Per le fatture xml ricevute dai fornitori, Geko Azienda consentirà l’importazione direttamente in Prima Nota selezionando i files dalla cartella /geko/u/azienda_anno/FattureXML/in
Sarà possibile verificare e modificare tutti i dati importati prima della registrazione definitiva.
Per stampare la fattura ricevuta (se non in possesso del pdf), si possono utilizzare tools gratuiti reperibili in rete (ad es. http://www.assosoftware.it/assoinvoice).

AGENZIA ENTRATE GUIDA

MODULO ESEMPIO PER RICHIESTA CODICE / PEC

COMPILAZIONE DATI FATTURE (Specifiche Tecniche)

CODICI GEKO

CODICI NAZIONE


ATTENZIONE
Geko Azienda NON rilascia alcun codice univoco SDI.
Tale codice è rilasciato direttamente dalle società (provider) che si occupano dell’inoltro e della conservazione dei files xml destinati ai clienti, in alternativa al sistema di interscambio proposto da Fisco on line.
I soggetti (Clienti) che utilizzano il sistema di interscambio proposto da questi provider, hanno un codice univoco SDI (lo stesso a parità di provider) che deve essere inserito in anagrafica clienti (Codice Fatture XML in Pagina4).
La PEC del cliente deve essere inserita nella rubrica telefonica (accessibile da anagrafica clienti Pagina1) con il valore “PEC” nel campo “Numero Telefonico” e “@” in “Tipologia Numero”.

Per far comparire in stampa fatture la dicitura “Documento non valido ai fini fiscali…..etc.” occorre registrare un testo in Anagrafica Testi (Archivi/Gestione/Testi) con il “Codice Testo” fisso “NONVALIDA” e con il “testo” voluto (girano diverse versioni con indicazioni di originale scaricabile dal sistema di interscambio).


Per chi emette la fattura, solo nel caso venga non venga utilizzato Fisco on line per l’inoltro e la conservazione delle fatture, il codice univoco SDI deve essere registrato in anagrafica azienda (Codice Fatture xml – Pagina1); occorre poi compilare anche i dati relativi al “Trasmittente / Intermediario” (Archivi/Gestione/Dativari/Codici di default/Pag.3).
Fare riferimento alla guida “CODICI GEKO” per l’elenco completo dei campi da completare per la corretta configurazione.

Una valida alternativa al servizio gratuito di Fisco on Line è la Fatturazione Elettronica di Aruba
(vedi link) che ad un costo di 25€/anno permette l’importazione dei files xml precedentemente creati dal Gestionale.

PRINCIPALI PROGRAMMI MODIFICATI

– Per il corretto allineamento delle nuove strutture dati, è necessario eseguire da “Riservato” il programma “cnvbfd” e successivamente la voce “Ricostruzione Chiavi Cli/For” dal menu Archivi/Gestione.

– Nell’avvio del programma (Selezione Azienda) è stata resa obbligatoria la password (GDPR Privacy).
Per gli utenti che non hanno ancora la password impostata, ne viene proposta una temporanea.
Provvedere poi da “Utenti” (Utilità/Varie) ad impostare la nuova password.

– ANA001 : Gestione anagrafica aziende.
Sono stati inseriti i campi CODICE FATTURE XML, PEC, NOME,
COGNOME, REGIME FISCALE, SOCIO UNICO, IN LIQUIDAZIONE tutti
per la gestione delle fatture elettroniche.

– ANA020 : Gestione anagrafica clienti.
E’ stato inserito il campo CODICE FATTURE XML per la
gestione delle fatture elettroniche.
La PEC del cliente deve essere inserita nella rubrica
telefonica con il valore “PEC” nel campo “Numero Telefonico”
e “@” in “Tipologia Numero”.

– ANA040 : Gestione anagrafica agenti.
Sono stati inseriti i campi CAPO AREA per poter gestire le
provvigioni su una struttura di vendita a due livelli e
REGISTRO IVA per poter associare numerazioni separate di
fattura a un determinato agente.

– GEN040 : Visualizzazione storico contabile.
E’ stato inserito il bottone “Stampa Scheda” che consente di
stampare direttamente dalla visualizzazione.
In caso di registrazioni gia’ stampate su bollato è possibile
visualizzare ma senza possibilità di modifica.

– GEN042 : Visualizzazione partite aperte.
E’ stato aumentato il numero di righe visualizzate.
Sono stati inseriti i bottoni “Excel” per l’esportazione a
Excel e “Stampa Scheda” che consente di stampare direttamente
dalla visualizzazione.

– GEN060 : Gestione versamenti IVA periodici.
E’ stato inserito il campo METODO CALCOLO ACCONTO che dovra’
essere compilato nella comunicazione dell’ultimo trimestre
indicando uno dei seguenti valori:
1=storico, 2=previsionale, 3=analitico-effettivo, 4=fornitori
di servizi (acqua, luce, smaltimento rifiuti, etc.).

– MAG130 : Visualizzazione scheda articolo.
E’ stato aumentato il numero di righe visualizzate.
Sono stati inseriti i bottoni “Excel” per l’esportazione a
Excel e “Stampa Scheda” che consente di stampare direttamente
dalla visualizzazione.

– MAG300 : Gestione listini (pagina).
E’ stato inserito il CODICE IVA per poter differenziare
l’aliquota del prodotto venduto in base al cliente.

– MAG310 : Gestione listini (riga).
E’ stato aumentato il numero di righe visualizzate.
E’ stato inserito il CODICE IVA per poter differenziare
l’aliquota del prodotto venduto in base al cliente.

– MEN000 : Gestione menu’ delle funzioni.
E’ stata resa obbligatoria la password (GDPR Privacy).

– ORD010 : Gestione ordini clienti.
E’ stato inserito il bottone “Tracciabilita’” per poter
sapere con quali bolle o fatture e’ stato evaso l’ordine.

– ORD095 : Visualizzazione tracciabilita’ ordini.
Modulo per visualizzare con quali bolle o fatture e’ stato
evaso un ordine. Richiamato da ORD010.

– ORD550 : Stampa lista ordini clienti per numero ordine cliente.
E’ stato inserito il bottone “Excel” per l’esportazione a
Excel.

– SCA110 : Visualizzazione scadenze per data.
E’ stato aumentato il numero di righe visualizzate.
Sono stati inseriti i bottoni “Excel” per l’esportazione a
Excel e “Stampa Lista” che consente di stampare direttamente
dalla visualizzazione.

– SCA120 : Visualizzazione scadenze per cliente/fornitore.
E’ stato aumentato il numero di righe visualizzate.
Sono stati inseriti i bottoni “Excel” per l’esportazione a
Excel e “Stampa Lista” che consente di stampare direttamente
dalla visualizzazione.

– SCA130 : Visualizzazione scadenze per banca.
E’ stato aumentato il numero di righe visualizzate.
E’ stato inserito il bottone “Excel” per l’esportazione a
Excel.

– SCA140 : Visualizzazione scadenze per agente.
E’ stato aumentato il numero di righe visualizzate.
E’ stato inserito il bottone “Excel” per l’esportazione a
Excel.

– SCA540 : Stampa scadenze per agente.
E’ stato inserito il bottone “Excel” per l’esportazione a
Excel.

– VAR001 : Gestione registri IVA.
E’ stato inserito il campo SEZIONALE (un carattere) per
differenziare la numerazione dei documenti in caso di registri
multipli.

– VAR003 : Gestione dativari IVA.
E’ stato inserito il flag VENTILAZIONE CORRISPETTIVI che viene
utilizzato nella comunicazione dati IVA trimestrali da chi
ha la ventilazione dei corrispettivi.

– VEN550 : Stampa fatture da bolla.
Viene scritto il file FATBOL con i riferimenti delle fatture
con cui sono state fatturate le bolle.

– WINCLI : Window clienti.
E’ stato inserito il nuovo campo PROVINCIA.

– WINFOR : Window fornitori.
E’ stato inserito il nuovo campo PROVINCIA.

– WINPIA : Window piano dei conti.
E’ stata inserita la ricerca per STRINGA sulla descrizione.

– WINSPE : Window spedizionieri.
E’ stata inserita la ricerca per STRINGA sulla ragione sociale.

– WIXBAN : Window anagrafica banche nostre.
Visualizza solo le banche con compilati i dati BANCA NOSTRA
(codice sia e iban). Richiamato dal pagamento scadenze (SCA220).

Aggiornamento Comunicazione Trimestrale IVA.

Per la procedura di aggiornamento programmi procedere nel solito modo (Icona Geko Rilascio o Aggiornamenti Geko).
Scaricare da qui le immagini che devono essere salvate nella cartella “\geko\u\modelli”.
Il file xml generato si trova nella cartella “\geko\IVP18”.
Per la compilazione dei campi, fare riferimento alla guida “Aggiornamenti Maggio 2017“.

MODIFICHE AL 31/07/2017

Il rilascio comprende una serie di modifiche gia’ distribuite che riguardano
la gestione del plafond sulle dichiarazioni di intento e la Comunicazione
Trimestrale IVA. Sono invece completamente nuove quelle che riguardano la
Comunicazione Dati Fatture (nuovo spesometro).

N.B.: il riallineamento dei programmi modificati non e’ automatico ma deve
essere richiesto espressamente e potrebbe essere soggetto a preventivo.

ISTRUZIONI CONFIGURAZIONE SPESOMETRO

SPECIFICHE TECNICHE AGENZIA DELLE ENTRATE


 

PROGRAMMI MODIFICATI

– ANA020 : Gestione anagrafica clienti.
Sono stati inseriti i campi per la STABILE ORGANIZZAZIONE e
il RAPPRESENTANTE FISCALE utilizzati nella Comunicazione Dati
Fatture. Per la medesima comunicazione nel campo TIPO ALLEGATO
va indicato “Persona Fisica” per i clienti persone fisiche e
“No Dati Fatture” per i clienti di cui non si devono inviare
i dati (es.: autofatture). Tutto il resto Š ininfluente.
Se “Persona Fisica” il nome e cognome vanno messi nella prima
e seconda riga della ragione sociale rispettivamente.

– ANA030 : Gestione anagrafica fornitori.
Sono stati inseriti i campi per la STABILE ORGANIZZAZIONE e
il RAPPRESENTANTE FISCALE utilizzati nella Comunicazione Dati
Fatture. Per la medesima comunicazione nel campo TIPO ALLEGATO
va indicato “Persona Fisica” per i clienti persone fisiche e
“No Dati Fatture” per i clienti di cui non si devono inviare
i dati (es.: carte carburanti). Tutto il resto Š ininfluente.
Se “Persona Fisica” il nome e cognome vanno messi nella prima
e seconda riga della ragione sociale rispettivamente.

– ANA100 : Gestione dichiarazioni di intento.
E’ stato aggiunto il campo IMPORTO DICHIARAZIONE.

– ANA20V : Variazione dati clienti.
Viene data la possibilita’ di variare il codice ABI nella
BANCA D’APPOGGIO del cliente.

– ANA530 : Stampa elenco fornitori.
E’ stata corretta una anomalia nella lettura delle CATEGORIE
FORNITORI.

– ANA584 : Stampa provvigioni cliente/articolo.
Viene stampato il NOME AGENTE che prima non veniva stampato.

– ANA600 : Stampa elenco dichiarazioni di intento.
Vengono gestiti tre tipi di stampa: ELENCO, PROTOCOLLI e
SITUAZIONE.

– AZZBDG : Azzeramento nuovi campi budget costi/ricavi.
Vengono azzerati i campi trovati “non numeric”.

– AZZBOL : Azzeramento nuovi campi DDT clienti/fornitori.
Vengono azzerati i campi trovati “non numeric”.

– AZZCON : Azzeramento nuovi campi causali contabili.
Vengono azzerati i campi trovati “non numeric”.

– AZZIVA : Azzeramento nuovi campi codici iva.
Vengono azzerati i campi trovati “non numeric”.

– AZZSCG : Azzeramento nuovi campi scaglioni prezzo listini.
Vengono azzerati i campi trovati “non numeric”.

– AZZVER : Azzeramento nuovi campi versamenti IVA.
Vengono azzerati i campi trovati “non numeric”.

– BDG010 : Gestione budget costi/ricavi.
Vengono gestiti i nuovi campi REVISIONE, BUDGET AA+1 e
BUDGET AA+2.

– BDG522 : Stampa confronto budget/consuntivo ultimi 5 anni.
Nuovo programma.

– CEE510 : Stampa rubrica piano dei conti CEE.
Viene data la possibilita’ di stampare il dettaglio dei conti
riclassificati.

– CEE590 : Stampa bilancio CEE.
E’ stata rivista completamente l’impostazione della stampa che
adesso riporta titoli e totali per ogni sezione in modo da
facilitare la lettura del bilancio.

– CEE592 : Stampa bilancio CEE analitico.
E’ stata rivista completamente l’impostazione della stampa che
adesso riporta titoli e totali per ogni sezione in modo da
facilitare la lettura del bilancio.

– CES600 : Stampa registro cespiti.
Viene data la possibilita’ di stampare o meno i cespiti esauriti.
Al posto del CODICE AZIENDA viene stampata la RAGIONE SOCIALE.

– CTRPAR : Modulo di controllo se partita aperta o chiusa.
E’ stata corretta una anomalia nel calcolo del totale partita.

– DIS552 : Stampa implosione distinte da ordini clienti.
Nuovo programma.

– GEN021 : Gestione dettaglio IVA (Prima nota contabile).
Sono state aumentate le dimensioni della maschera.

– GEN022 : Gestione dettaglio contabile (Prima nota contabile).
Sono state aumentate le dimensioni della maschera.

– GEN040 : Visualizzazione storico contabile.
Sono state aumentate le dimensioni della maschera.
Viene visualizzata anche la descrizione aggiuntiva sulla stessa
riga della descrizione.

– GEN060 : Gestione versamenti IVA periodici.
Sono stati aggiunti tutti i campi necessari per la
Comunicazione Trimestrale IVA.

– GEN560 : Stampa totali/denuncia IVA.
E’ stata modificata per aggiornare i nuovi campi presenti nei
versamenti IVA utilizzati per la Comunicazione Trimestrale IVA.

– GEN568 : Stampa totali/denuncia IVA beni usati.
E’ stata allineata a GEN560.

– GEN570 : Stampa registri IVA.
Al posto del CODICE AZIENDA viene stampata la RAGIONE SOCIALE.

– GEN578 : Stampa libro inventari.
Sono stati eliminati dalle schede i movimenti di chiusura.

– GEN590 : Stampa bilancio contabile.
Al posto del CODICE AZIENDA viene stampata la RAGIONE SOCIALE.

– GEN633 : Comunicazione trimestrale IVA.
Nuovo programma.
Genera il file .xml da inviare.

– GEN636 : Comunicazione dati fatture.
Nuovo programma.
Genera il file .xml da inviare.

– GEN690 : Stampa bilancio contabile a data.
Al posto del CODICE AZIENDA viene stampata la RAGIONE SOCIALE.

– GEN698 : Stampa bilancio contabile a data.
Al posto del CODICE AZIENDA viene stampata la RAGIONE SOCIALE.
Viene data la possibilita’ di non considerare i movimenti di
chiusura dei conti.

– INSRIG : Modulo di inserimento righe in dettaglio ORD/BOL/FAT.
La riga viene inserita sopra a quella dove si e’ posizionati
invece che sotto.

– LETBDG : I/O budget costi/ricavi.
Modificato per gestire i nuovi campi inseriti in BDG010.

– LETBOL : I/O DDT clienti/fornitori.
Modificato per registrare data e numero fattura in fase di
fatturazione da bolla.

– LETCON : I/O causali contabili.
Modificato per gestire il nuovo campo TIPO DOCUMENTO.

– LETIVA : I/O codici IVA.
Modificato per gestire il nuovo campo NATURA.

– LETVER : I/O versamenti IVA.
Modificato per gestire i nuovi campi per la Comunicazione
Trimestrale IVA.

– LEXCLI : I/O estensione anagrafica clienti.
Modificato per gestire i nuovi campi per la Comunicazione
dati fatture,

– LEXDCH : I/O estensione dichiarazioni di intento.
Modificato per gestire il nuovo campo IMPORTO.

– LEXFOR : I/O estensione anagrafica fornitori.
Modificato per gestire i nuovi campi per la Comunicazione
dati fatture,

– MAG100 : Gestione movimenti di magazzino.
Sono state aumentate le dimensioni della maschera dettaglio.

– MAG320 : Duplicazione listini.
Vengono gestiti 12 scaglioni di prezzo invece dei 5 precedenti.

– MAG390 : Annullamento listini.
Vengono gestiti 12 scaglioni di prezzo invece dei 5 precedenti.

– MAG400 : Riporto saldi magazzino.
Viene data la possibilita’ di riportare i saldi per categoria
merceologica.

– ORD010 : Gestione ordini clienti.
Viene controllato il plafond dichiarazione di intento.

– ORD180 : Visualizzazione storico evasione ordini con DDT.
Nuovo programma.

– ORD468 : Stampa dettaglio evasione ordini fornitori.
Nuovo programma.

– ORD568 : Stampa dettaglio evasione ordini clienti.
Nuovo programma.

– RIT550 : Stampa certificazione versamenti ritenute.
Vengono stampati i riferimenti delle singole fatture.

– SCA220 : Pagamento scadenze da prima nota contabile.
Viene registrato il file per la gestione delle provvigioni
sul maturato.

– SCA222 : Movimenta importo pagato.
Viene registrato il file per la gestione delle provvigioni
sul maturato.

– SCA570 : Stampa aging scadenze clienti.
Nuovo programma.

– TAB001 : Gestione causali contabili.
Viene gestito il campo TIPO DOCUMENTO utilizzato nella
Comunicazione Dati Fatture. Da inserire solo nelle causali IVA.

– TAB003 : Gestione codici IVA.
Viene gestito il campo REVERSE CHARGE utilizzato nella
Comunicazione Trimestrale IVA. Identifica i codici IVA usati
per il REVERSE CHARGE e ACQUISTI INTRACEE.
Viene gestito il campo NATURA utilizzato nella Comunicazione
Dati Fatture. Da inserire solo nei codici con aliquota = 0.

– TOTDCH : Modulo di controllo plafond dichiarazioni di intento.
Nuovo programma.
Viene richiamato in fase di calcolo totale documento su ORDINI,
DDT e FATTURE.

– TOTFAT : Modulo di calcolo totali documento.
TOTFTA Richiamano TOTDCH se presente una dichiarazione di intento.

– VEN116 : Gestione fatture proforma.
Vengono gestite le descrizioni in lingua degli articoli.

– VEN514 : Stampa lista bolle con riferimenti fattura.
Nuovo programma.

– VEN532 : Stampa lista fatture sintetica.
Inserita esportazione a Excel.

– VEN550 : Fatturazione da bolla.
Viene controllato il plafond dichiarazioni di intento.

– VEN552 : Fatturazione da bolla di prova.
Viene controllato il plafond dichiarazioni di intento.

– VEN623 : Estrazione file .xml fatture PA per invio telematico.
Allineato alle specifiche della versione FPA12.

– WINDCH : Window dichiarazioni di intento.
Sono stati aggiunti i campi per il plafond.

– WINPEE : Window piano dei conti cee.
Sono stati incolonnati i campi per una migliore visualizzazione.

Aggiornamento per nuove normative riguardanti la Comunicazione Trimestrale IVA.

I programmi interessati sono:

– gen060: Versamenti IVA dove sono stati inseriti i nuovi campi COMPENSAZIONI,
ACCONTO IVA, PRIMA CESSIONE AUTO, IMPORTO NON VERSATO, SUBFORNITURA e
EVENTI ECCEZIONALI che vanno compilati ove necessario in accordo con le
specifiche riportate nel documento Istruzioni_Comunic_IVA.pdf allegato.

Istruzioni_Comunic_IVA

Il programma è a menù nella Contabilità.

– gen633: Scrittura file xml e stampa moduli relativi.
Si deve compilare il frontespizio con i dati azienda e intermediario.
Dati Controllante e Dati Dichiarante sono da compilare SOLO se la
comunicazione viene fatta da una società o un soggetto diverso dal
contribuente.
Il programma non è a menù. Inserirlo oppure eseguirlo da Riservato.

– azzver: Azzeramento nuovi campi Versamenti IVA.
Eseguire una volta sola da Riservato.

– letver: Modulo I/O Versamenti IVA.

DOVE SALVARE I MODULI .jpg

Nella cartella \geko\u\Modelli (la stessa dei moduli utilizzati per lo spesometro).

 

DA DOVE VENGONO PRESI I DATI

Vengono letti i movimenti contabili per determinare il totale operazioni attive e
passive mentre TUTTI GLI ALTRI DATI vengono presi dai Versamenti IVA
quindi prima di creare il file da spedire è necessario assicurarsi di aver fatto le
liquidazioni dei periodi interessati con la registrazione dei dati (verificarne la
presenza e la corrispondenza con le liquidazioni medesime nei Versamenti
IVA).
Nella comunicazione vengono inclusi tutti i codici iva tranne i FUORI
CAMPO IVA e gli ESCLUSI (es.: escluso articolo 15).
Occorre quindi controllare tutti i codici iva
(Archivi/Gestione/Tabelle/Codici IVA) e spuntare o meno il campo
“Escludi da Spesometro/IVP17”.
Se avete dubbi su cosa includere/escludere stampate la liquidazione
del trimestre, inviatela al vostro commercialista e fatevi dire come
comportarvi.
26/05/2017
Nella comunicazione iva devono essere esclusi dall’imponibile delle vendite gli importi
delle autofatture generate per acquisti cee e reverse charge.
Nei codici iva trovate un nuovo flag “reverse charge” da spuntare nei casi di cui sopra.
Non è necessario rifare le liquidazioni, basta eseguire nuovamente gen633.
Il nome del file è cambiato, non troverete più “IV” ma “LI”, cancellate il precedente.

 

EVENTUALE CREDITO ANNO PRECEDENTE

La gestione dell’eventuale credito anno precedente è abbastanza complicata
quindi occorre prestare attenzione ai vari casi chesi possono verificare:
– Riporto il credito all’anno successivo nel normale iter delle liquidazioni:
devo indicare (Contabilità/Gestione/Versamenti IVA)l’importo del credito
nel rigo VP9 e NON nel rigo VP8 dove vanno messi invece gli eventuali
crediti che si determinano mese per mese nell’anno corrente.
– Utilizzo il credito per compensazioni con altri debiti (INPS, INAIL, etc.):
devo indicare nel rigo VP9 l’importo con il segno meno e preoccuparmi di
scalare le compensazioni che vengono fatte mese per mese (il
programma non le può scalare in automatico perché non le può
conoscere). Il rigo VP8 si comporta come nel punto precedente.

 

DOVE VENGONO SCRITTI I FILES XML

Nella cartella Geko viene creata una sottocartella IVP17 che contiene i files xml
estratti con i seguenti nomi: PartitaIVA_IV_ProgressivoUnivoco.xml.
La Partita IVA è quella della ditta quindi se sihanno più ditte vengono scritti
files diversi senza sovrapposizioni, IV è un valorefisso, ProgressivoUnivoco è di
4 cifre con anno+trimestre.

 

MODULI CARTACEI

I moduli vanno stampati, firmati e conservati.
Riportano gli stessi dati contenuti nei files xml quindi è opportuno utilizzarli
anche come controllo prima di inviare i files al commercialista.

MODIFICHE AL 31/05/2016
———————–

Il rilascio comprende le modifiche su tutti i programmi di stampa (che non
saranno citati singolarmente nei PROGRAMMI MODIFICATI) per le nuove modalita’
di gestione stampanti.

Se in anagrafica azienda il nuovo campo GESTIONE STAMPANTI viene impostato
con il valore “W” quando viene richiesta una stampa non viene pi— richiamata
la scelta stampanti di Geko Azienda ma direttamente la finestra di dialogo
di Windows per la selezione della stampante desiderata.

Se il campo GESTIONE STAMPANTI non vale “W” rimane la vecchia modalita’.

La VISUALIZZAZIONE STAMPE e’ stata modificata per richiamare la scelta del
file da utilizzare per la stampa (stampa a video).

Non viene piu’ chiesto “Controllare la stampante” tranne che nella stampa
dei moduli offerte/ordini/ddt e fatture.

La tabella stampanti deve comunque essere utilizzata anche nella nuova
modalita’ e deve contenere la stampante PDF associata a PDFCreator e la/le
stampanti su file (stampa a video).

ATTENZIONE: se vengono utilizzate stampanti ad aghi per la modulistica si
deve mantenere obbligatoriamente la vecchia modalita’.

Viene rilasciata in questa sede anche la nuova versione di GSMailer che
permette di controllare le fatture da inviare via email prima dell’invio
medesimo e permette di interfacciare tutti i tipi di posta elettronica,
anche internet come gmail, libero, yahoo, etc. nonche’ di utilizzare la PEC.

N.B.: il riallineamento dei programmi modificati non e’ automatico ma deve
essere richiesto espressamente e potrebbe essere soggetto a preventivo.

TRACCIATI RECORD MODIFICATI
—————————

– REANAAZI: Anagrafica aziende.
E’ stato aggiunto il campo GESTIONE STAMPANTI.
Se impostato = “W” richiama la finestra di Windows per la
scelta della stampante.

– REBLKL21: Movimenti black-list per modello polivalente.
Viene usato dalla Gestione Spesometro per comunicare i
movimenti relativi alla black-list.

– RECLIEXT: Estensione anagrafica clienti.
Viene utilizzato per registrare campi aggiuntivi per la
ragione sociale e l’indirizzo in modo da poter stampare
correttamente sui documenti anche i riferimenti di aziende
estere.

– RELISSCG: Listini articoli – scaglioni prezzo.
Gli scaglioni sono stati portati a 12 e vengono registrati
separatamente dai prezzi di listino.

MODIFICHE AL 31/07/2015
———————–

Il rilascio comprende le modifiche per la generazione dei files .xml per
l’invio alla Pubblica Amministrazione e il regime iva dello split-payment
sempre relativo alle fatture emesse alla PA.
Geko Azienda estrae i files nel formato previsto dalle specifiche fornite
dalla PA ma NON APPONE LA FIRMA DIGITALE E NON INVIA LE FATTURE.
L’invio puo’ essere effettuato anche direttamente dal cliente tramite la
propria PEC ma, per evitare problemi legati alla normativa sulla
conservazione sostitutiva, si consiglia di rivolgersi a un provider che
fornisce tutti i servizi necessari.
La numerazione delle fatture PA deve essere separata dalla numerazione
delle altre fatture, quindi occorre aprire un nuovo registro iva e una
nuova causale contabile.

Link di riferimento per documentazione e test file xml : http://www.fatturapa.gov.it

TRACCIATI RECORD MODIFICATI
—————————

– REFMAILS: Spedizione fatture per email.
L’indirizzo email e’ stato portato da 50 a 90 caratteri
in modo da poter indicare anche indirizzi multipli separati
dal carattere “;”.

– REANAAZI: Anagrafica aziende.
E’ stato aggiunto il campo PROVIDER FATTURE PA.
Se viene lasciato vuoto il nome del file .xml contenente
la fattura elettronica per la Pubblica Amministrazione viene
composto come da specifiche tecniche rilasciate dalla PA.
Se viene invece compilato (si puo’ scrivere liberamente)
viene composto come F+DATA FATTURA+NUMERO FATTURA.

– REBOLLEF: DDT clienti/fornitori.
Sono stati aggiunti i campi CIG e CUP da utilizzarsi per
le fatture alla PA.

– RECLIENT: Anagrafica clienti.
Sono stati aggiunti i campi CODICE FATTURE PA (e’ il codice
ente da indicare per le fatture alla PA) e RITENUTA ACCONTO.
Il flag FATTURE IN SOSPENSIONE e’ diventato PA-SPLIT PAYMENT
a seguito delle modifiche nella gestione dell’iva per gli
enti pubblici.

– RECODIVA: Tabella codici IVA.
E’ stato aggiunto il campo PA-SPLIT PAYMENT da indicare sui
codici iva utilizzati per le fatture alla PA.

– REDATVAR: Codici di default.
E’ stato aggiunto il campo CAUSALE CONTABILE FATTURE PA.

– REDICHIN: Dichiarazioni di intento.
E’ stato aggiunto il campo PROTOCOLLO dove indicare il
protocollo attribuito dall’Agenzia delle Entrate alla
dichiarazione d’intento.

– REFATTUR: Fatture di vendita.
Sono stati aggiunti i campi CIG e CUP da utilizzarsi per
le fatture alla PA.

– REORDINI : Archivio ordini clienti.
Sono stati aggiunti i campi CAUSALE TRASPORTO, SPESE
TRASPORTO, SPESE IMBALLO, SPESE VARIE.

– REPAGAME: Tabella codici pagamento.
E’ stato aggiunto il campo CODICE FATTURE PA da indicare sui
pagamenti utilizzati per la PA.

– RERUBTEL: Rubrica telefonica cli/for.
L’indirizzo email e’ stato portato da 50 a 90 caratteri
in modo da poter indicare anche indirizzi multipli separati
dal carattere “;”.

PROGRAMMI MODIFICATI
——————–

– ANA001 : Gestione anagrafica aziende.
E’ stato aggiunto il campo PROVIDER FATTURE PA.
Se viene lasciato vuoto il nome del file .xml contenente
la fattura elettronica per la Pubblica Amministrazione viene
composto come da specifiche tecniche rilasciate dalla PA.
Se viene invece compilato (si puo’ scrivere liberamente)
viene composto come F+DATA FATTURA+NUMERO FATTURA.
La prima casistica deve essere utilizzata nel caso in cui
si inviino le fatture direttamente con la propria PEC perche’
il nome del file .xml deve rispettare regole precise.
La seconda casistica invece viene utilizzata quando si invia
il file .xml tramite un provider (es.: Aruba) che si fa carico
di attribuire il nome corretto in fase di invio.

– ANA020 : Gestione anagrafica clienti.
Sono stati aggiunti i campi CODICE FATTURE PA (e’ il codice
ente da indicare per le fatture alla PA) e RITENUTA ACCONTO.
Il flag FATTURE IN SOSPENSIONE e’ diventato PA-SPLIT PAYMENT
a seguito delle modifiche nella gestione dell’iva per gli
enti pubblici.

– ANA022 : Gestione rubrica telefonica cli/for.
L’indirizzo email e’ stato portato da 50 a 90 caratteri
in modo da poter indicare anche indirizzi multipli separati
dal carattere “;”.

– ANA100 : Gestione dichiarazioni di intento.
E’ stato aggiunto il campo PROTOCOLLO dove indicare il
protocollo attribuito dall’Agenzia delle Entrate alla
dichiarazione d’intento.
Attenzione: per i clienti con modulo fattura modificato
rispetto allo standard occorre riallineare le modifiche.

– AZZIVA : Azzeramento nuovi campi codici iva.
Azzera il campo PA-SPLIT PAYMENT.

– AZZORD : Azzeramento nuovi campi ordini clienti.
Azzera i campi CAUSALE TRASPORTO, SPESE TRASPORTO,
SPESE IMBALLO, SPESE VARIE.

– CONFTA : Modulo di contabilizzazione fatture.
Modificato per registrare lo storno dell’iva nel caso di
fattura alla PA soggetta allo split-payment.
La registrazione viene effettuata con la causale contabile
letta nei codici di default al campo CAUSALE INCASSO CLIENTE
che quindi deve essere correttamente compilato.

– ESISTM : Modulo di controllo documento su movimenti magazzino.
Utilizzato dalla GESTIONE MOVIMENTI MAGAZZINO per segnalare
se un documento e’ gia’ stato caricato.

– GEN020 : Gestione prima nota contabile.
Modificato per calcolare correttamente l’importo delle
scadenze in caso di fattura alla PA con lo split-payment.
Nel caso di registrazione fatture acquisto intra-cee o
reverse-charge viene segnalato se sul fornitore manca il
codice cliente per l’autofattura.

– GEN560 : Stampa totali/denuncia iva.
Modificato per calcolare correttamente l’importo dell’iva
vendite in caso di fattura alla PA con lo split-payment.

– GEN600 : Stampa progressivi iva cli/for.
Modificato per poter stampare a scelta solo i soggetti con
partita iva, senza partita iva o entrambi.

– LETAZI : Modulo di I/O anagrafica aziende.
Modificato per gestire i nuovi campi (vedi ANA001).

– LETCLI : Modulo di I/O anagrafica clienti.
Modificato per gestire i nuovi campi (vedi ANA020).

– LETDCH : Modulo di I/O dichiarazioni di intento.
Modificato per gestire i nuovi campi (vedi ANA100).

– LETIVA : Modulo di I/O codici iva.
Modificato per gestire i nuovi campi (vedi TAB003).

– LETORD : Modulo di I/O ordini cli/for.
Modificato per gestire i nuovi campi (vedi ORD010).

– LETPAG : Modulo di I/O codici pagamento.
Modificato per gestire i nuovi campi (vedi TAB002).

– LETRTL : Modulo di I/O rubrica telefonica cli/for.
Modificato per gestire i nuovi campi (vedi ANA022).

– MAG132 : Visualizzazione scheda conto lavoro.
E’ stata aggiunta nella visualizzazione la ragione sociale
del cliente.

– MAG524 : Stampa inventario di magazzino.
E’ stato aggiunto in stampa il campo UNITA’ DI MISURA.

– MAG722 : Stampa storico prezzi sintetica.
Viene richiesto l’intervallo agenti.

– ORD010 : Gestione ordini clienti.
Sono stati aggiunti i campi CAUSALE TRASPORTO, SPESE
TRASPORTO, SPESE IMBALLO, SPESE VARIE che vengono riportati
in DDT o fattura quando si evade l’ordine.
Viene calcolato il totale ordine con le stesse modalita’ di
DDT e fatture in modo da poter stampare sul modulo il
castelletto iva e il totale documento con iva.

– ORD014 : Gestione ordini fornitori.
Viene calcolato il totale ordine con le stesse modalita’ di
DDT e fatture in modo da poter stampare sul modulo il
castelletto iva e il totale documento con iva.

– ORD564 : Stampa giorni medi di evasione ordini clienti.
Nuovo programma.
Vengono stampati per singolo ordine o per totale cliente
i giorni medi occorsi per l’evasione dell’ordine.
Il calcolo e’ possibile solamente se gli ordini vengono
evasi da DDT o fattura.

– ORD610 : Stampa differita ordini clienti.
Viene calcolato il totale ordine con le stesse modalita’ di
DDT e fatture in modo da poter stampare sul modulo il
castelletto iva e il totale documento con iva.

– PDF013 : Modulo di stampa ordini clienti su stampante laser o PDF.
Viene stampato il castelletto iva come per le fatture.
Attenzione: per i clienti con modulo ordini modificato
rispetto allo standard occorre riallineare le modifiche.

– PDF017 : Modulo di stampa ordini fornitori su stampante laser o PDF.
Viene stampato il castelletto iva come per le fatture.
Attenzione: per i clienti con modulo ordini modificato
rispetto allo standard occorre riallineare le modifiche.

– PDF102 : Modulo di stampa fatture.
Modificato per stampare i riferimenti di legge nel caso di
fatture alla PA con lo split-payment.
Attenzione: per i clienti con modulo fattura modificato
rispetto allo standard occorre riallineare le modifiche.

– PDF112 : Modulo di stampa fatture accompagnatorie.
Modificato per stampare i riferimenti di legge nel caso di
fatture alla PA con lo split-payment.
Attenzione: per i clienti con modulo fattura modificato
rispetto allo standard occorre riallineare le modifiche.

– SCA220 : Modulo di pagamento scadenze.
Modificato per segnalare se si sta pagando/incassando una
fattura piu’ vecchia di un anno in caso di regime iva differita.

– SCA542 : Stampa scadenze per agente in ordine di cliente.
Sono state sistemate anomalie sul salto pagina.

– TAB002 : Gestione codici pagamento.
E’ stato aggiunto il campo CODICE FATTURE PA da indicare sui
pagamenti utilizzati per la PA.

– TAB003 : Gestione codici iva.
E’ stato aggiunto il campo PA-SPLIT PAYMENT da indicare sui
codici iva utilizzati per le fatture alla PA.

– VAR099 : Gestione codici di default.
E’ stato aggiunto il campo CAUSALE CONTABILE FATTURE PA.

– VEN010 : Gestione ddt clienti.
Sono stati inseriti i campi CIG e CUP per le vendite alla PA
e nel caso di cliente PA viene proposta la CAUSALE CONTABILE
FATTURE PA presente nei CODICI DI DEFAULT invece della causale
fattura normale.

– VEN013 : Modulo di evasione ordini clienti da ddt e fattura.
Viene segnalato se la quantita’ evasa e’ superiore alla quantita’
ordinata permettendo comunque di proseguire nell’evasione.
E’ stata corretta una anomalia nella ricerca per numero ordine
del cliente.

– VEN100 : Gestione fatture.
Sono stati inseriti i campi CIG e CUP per le vendite alla PA
e viene proposto il codice RITENUTA ACCONTO presente sul cliente.

– VEN110 : Gestione fatture accompagnatorie.
Sono stati inseriti i campi CIG e CUP per le vendite alla PA.

– VEN550 : Stampa fatture da bolla/ddt.
Vengono riportati in fattura i campi CIG e CUP presenti sul ddt.

– VEN552 : Stampa fatture da bolla/ddt di prova.
Vengono riportati in fattura i campi CIG e CUP presenti sul ddt.

– VEN623 : Generazione file .xml per invio telematico fatture PA.
Nuovo programma.
Crea i files .xml estraendo i dati dalle fatture di vendita.
I files cos estratti devono essere firmati digitalmente e poi
inviati alla PA. Per l’invio valgono le modalit… stabilite dal
proprio provider. I nomi dei files sono attribuiti secondo le
regole stabilite in anagrafica azienda (vedi ANA001).

– VEN750 : Stampa lista provvigioni maturate.
Vengono scartati i movimenti con DATA INCASSO = 0.