Aggiornamento Ottobre 2013 (Spesometro)

ELENCO PROGRAMMI PER SPESOMETRO 2012

La comunicazione viene fornita nella forma ANALITICA.

Il file FART21 deve essere posizionato negli Archivi Anno.

GEN623 – Estrazione dati per comunicazione Spesometro 2012.
Il programma estrae da apposito archivio gestito con il programma
GEN624 tutti i dati inseriti e predispone nella cartella dei
documenti pdf di Geko Azienda un file di testo dal nome
Spesometro_2012.txt che deve poi essere validato dal software
dell’Agenzia delle Entrate e spedito per via telematica.

GEN624 – Gestione archivio movimenti per comunicazione Spesometro 2012.
Il programma consente di importare(**) dai movimenti di Prima Nota
contabile tutte le operazioni presenti sui registri iva.
Il limite di 3600 euro e’ rimasto solo per i corrispettivi.
E’ possibile modificare e/o integrare le registrazioni importate,
cancellare quelle che non si desidera inviare e inserire manualmente
quelle eventualmente non importate dalla Prima Nota.
E’ anche possibile ovviamente inserire tutto manualmente.

GEN624a- modulo accessorio di GEN624
GEN624b- modulo accessorio di GEN624
GEN624c- modulo accessorio di GEN624
GEN624d- modulo accessorio di GEN624
GEN624e- modulo accessorio di GEN624
GEN624f- modulo accessorio di GEN624
GEN624g- modulo accessorio di GEN624
GEN624h- modulo accessorio di GEN624
TOTDOC – modulo accessorio di GEN624
LETA21 – modulo accessorio di GEN624
WINA21 – modulo accessorio di GEN624

GEN625 – Stampa di controllo movimenti per comunicazione Spesometro 2012.
Stampa i movimenti inseriti e/o importati con il programma GEN624.

TAB024 – Gestione tabella nazioni.
E’ stato aggiunto il campo “Spesometro” dove deve essere indicato
il CODICE NAZIONE di 3 caratteri della tabella “Elenco dei paesi e
dei territori esteri” pubblicata nelle istruzioni del modello UNICO.

LETNAZ – Modulo di i/o tabella nazioni.
Modificato in funzione di TAB024.

(**) Regole di importazione movimenti da Prima Nota.
Vengono lette tutte le registrazioni contabili dell’ esercizio presenti sui
registri iva e vengono importate tutte (per i corrispettivi solo quelle che
superano il valore di 3600 euro) con le seguenti eccezioni:

– clienti e fornitori che in anagrafica hanno “Non in allegato” nel campo
apposito
– clienti e fornitori appartenenti a nazioni in black-list (deve ovviamente
essere compilato l’apposito campo in tabella nazioni
– fatture che hanno un codice iva (che deve essere presente come primo codice
del castelletto iva) che prevede l’esclusione dalla comunicazione

E’ comunque sempre consigliabile sentire il proprio consulente fiscale.

Istruzioni_Compilazione
Spesometro_15-08-13